venerdì 30 aprile 2021

Previsione del mercato dei semiconduttori

Lo sviluppo dell’industria dei semiconduttori

Una previsione conservativa. (G. Ferla)


L’industria dei semiconduttori sta per entrare in una fase di grande sviluppo come quello a cui abbiamo dal 1970 al 2000.

lunedì 26 aprile 2021

IEEE, history: BCD, nuovo riconoscimento per ST

 

IEEE Milestone “Multiple Silicon Technology on a Chip, 1985” – May 18, 2021

The IEEE Milestones program is a program of the IEEE History Committee, administered through the IEEE History Center, that honors significant technical achievements in all areas associated with IEEE. Milestones recognize the technological innovation and excellence for the benefit of humanity found in unique products, services, seminal papers, and patents.

domenica 25 aprile 2021

Navigazione in mani sicure




La crescita dell’industria microelettronica è caratterizzata da periodi di crescita tumultuosa intercalati con crisi anche gravi.
Quando una crisi finisce, cambia lo scenario delle società.
Sopravvivono solo le società che hanno saputo prevedere i cambiamenti ed adattarsi
(Pasquale Pistorio)

I cicli della microelettronica




 Fin dagli inizi l'industria dei semiconduttori ha sofferti di cicli di crescita e di cali di fatturato molto violenti. Le cause sono molteplici, la più rilevante è sicuramente lo sbilancio fra domanda ed offerta intrinseco alla crescita tumultuosa dell'industria dei semiconduttori legata alle continue innovazioni.
A questa si sovrappongono gli effetti delle economiche e finanziarie.

venerdì 23 aprile 2021

I primi anni di SGS

 

Date principali
24 ottobre      1957                costituzione della SGS
30 novembre 1960                capitale sociale elevato a 2 miliardi di lire
1961                                      si avvia la lavorazione planare
1963                                       fatturato a 4.3 miliardi di lire, avvio di Rennes e Falkirk
1964                                       il germanio viene abbandonato
1966                                       massiccio acquisto in USA di prodotto finito, avvio di Marsta
1967                                       avvio di Wasserburg
9 aprile 1968                          capitale sociale a 5 miliardi di lire
1969                                       avvio di Singapore, Olivetti rileva la quota di Telettra
1970                                       fatturato a 19.4 miliardi di lire
20 novembre 1972                 Ingo Ravalico, fusione per incorporazione in ATES

mercoledì 14 aprile 2021

I famosi e perfetti "transistors RCA" si irradieranno da Catania nel Mondo

 


Da La Sicilia del 3 agosto 1961

Gli stabilimenti della ATES

I famosi e perfetti «transistors RCA»

si irradieranno da Catania nel Mondo

Attrezzature speciali e persona/e particolarmente addestrato nei grandiosi impianti che entreranno in funzione nei prossimi mesi alla zona industriale

 

La radio e la televisione rappresentano l'aspetto più noto al pubblico di una scienza e di una tecnica della quale esse rappresentano in realtà solo un settore, la tecnica elettronica. questa tecnica ha raggiunto oggi sviluppi del tutto impensati, tutto ciò che oggi è controllato e costruito dall'uomo ha in sé il contributo dell'elettronica.
Senza quest'ultima, le più recenti conquiste umane, quali quella dello spazio, quella di particolari forme di ragionamento sintetico ottenuto per mezzo del calcolo elettronico e tante altre ancora, non sarebbero neppure pensabili.
L'industria elettronica e ‘assurta quindi, al ruolo di industria complementare a tutte le altre, tanto che il suo sviluppo deve accompagnarsi, e anzi deve precedere, quello di ogni altro settore industriale. 

lunedì 12 aprile 2021

Storia autobiografica dei micro. G. Ferla (da preparare)

 

M088, (196x 174mils) n-channel Silicon Gate
terza versione micro 4 bit, circa 1974

Nel dicembre del 1969 mi fu comunicato che il gruppo di circa 15 ricercatori di cui ero il responsabile sarebbe stato sciolto ed sarei passato alle dipendenze di Franco Berenga per lo sviluppo dei processi MOS.
La cosa non mi colse molto di sorpresa perché da tempo correva voce che i transistori discreti erano in difficoltà perché non generavano utile.
Il sistema per calcolare il prezzo di vendita era piuttosto bizzarro, per quello che ne sapessi.
Per generare utile il prezzo doveva essere 10 volte il costo del silicio in modo da coprire tutti i costi indiretti. Ma a parte i primi due transistori progettati per i tuner dei televisori, che erano microscopici, gli altri quali il transistore per la deflessione di quadro avevano dimensioni notevoli, ma un processo semplice e con rese elevati.

domenica 11 aprile 2021

Dal silicio al SiC: gli inizi, l'epitassia.


2011, si festeggiano i 50 anni dello stabilimento di Catania
Il dott Abbondanza discute  dell'etero-epitassia  e
dell'aumento di diametro delle fette SiC

venerdì 9 aprile 2021

Una storia per SGS

SGS, fra le società che hanno contribuito alla nascita di ST, è quella che ha la storia di maggior rilievo.
Fu fondata solo 16 giorni dopo Fairchild, la società che ha dato origine letteralmente alla Silicon Valley.
Ha avuto nel consiglio di amministrazione Bob Noyce, detto The Mayor of the Silicon Valley.
Gordon Moore come responsabile della ricerca.
Personalmente ho ancora gli esercizi che Coppola Redi faceva svolgere per conto di Andrew Grove
Bruno Murari con il supporto di molti altri ha preso l'iniziativa di raccogliere del materiale in modo da farne un libro adesso che ancor possono contribuire persone che partecipato agli eventi che hanno dato forma ad ST. Primo fra tutti Pasquale Pistorio, poi Aldo Romano.
Senza trascurare i decani della società Raimondo Paletto e poi Abbondanza e Fabio Borri classe Dicembre 1960.

Per dare a Bruno qualcosa di utile raccoglierò in questo blog tutti i contributi dei volontari.
Questo e' uno schema in evoluzione di come seguire degli eventi un po' fuori la sfera di influenza della storica TPA.

Sommario al 31 marzo 2021

giovedì 8 aprile 2021

Precisazione Importante per chi vuole contribuire a Una storia per SGS

 L’ufficio relazioni esterne di ST è stato avvertito, ma qualsiasi contributo non fa parte del programma che incentiva a pubblicare.

Quindi nessun premio, chi vuole contribuire lo fa nel proprio tempo e sotto la propria responsabilità.
Non devono assolutamente essere rilevati fatti e dettagli che possono nuocere ST.
Altro punto è che qualsiasi sia la proposta di contributo, la pubblicazione ha parecchi stadi e l’autori o gli autori hanno piena libertà di accettare o meno il contributo e chiedere a fare delle modifiche.
Mi auguro comunque che molti di voi abbiano abbastanza passione per il proprio lavoro e contributi tali da valer lo sforzo per provare a condividerli.,

Scrivere 3000 battute o cercare un bel grafico o una bella foto richiede solo un paio d’ore.
Sono disponibile tutti i giorni, con un po’ di preavviso, per discuterne.

VIPower, un'invenzione su ordinazione 1/

VIPower. Vertical Integrated Power, sono integrati di potenza con flusso di corrente verticale e la capacità di tenere  800 volt ed oltre e far passare correnti anche di 10 ampere.

Al momento (2020) hanno un fatturato di quasi un decimo del fatturato di ST.
Per qualche aspetto sono i fratelli minori dei BCD, per il fatto di consentire di avere un solo dispositivo di potenza, mentre per la loro struttura i BCD possono averne parecchi.
I dispositivi a flusso di corrente verticale hanno il controllo della corrente, che è a bassa tensione e quindi non richiede grandi dimensioni, lungo la superficie del silicio e la parte che deve tenere tensione nella dimensione perpendicolare, quindi consentono densità di potenza molto elevate.
VIPower M1, VB027 accenzione elettronica, 1000v-8.5A

Vediamo come è nata l’invenzione

martedì 6 aprile 2021

Memorie non volatili: dal mono bit al Terabit (in preparazione)

Le memorie non volatili hanno una storia che inizia ben prima di quanto si potrebbe supporre dal primo articolo sull'argomento di SGS-Ates

Shareholders and stakeholders: giovedi 8 dicembre STM si quota in borsa. (in preparazione 6 aprile 2021)

Per l'iniziativa Una storia per SGS  vorrei ricostruire almeno per grande linee l'andamento economico della società. Il successo delle innovazioni è misurato dal profitto generato e buona parte dei cambiamenti societari e' dettata dalle crisi finanziari della società. Inoltre il successo e lo sviluppo della società dipende in maniera essenziale dalla leader e dalla visione dei capi.

domenica 4 aprile 2021

Covid: la maglia nera

 Al momento in moltissimi paesi il contagio ed i decessi sono per la terza volta in aumento.
Vi sono sempre state differenze notevoli su come le varie nazioni hanno affrontato il virus.
Prima era la capacità' di fare Tracing e Test o il blocco dei contatti non essenziali a fare la differenza. adesso vi è anche la capacità di vaccinare,
Ecco alcuni dati

mercoledì 10 marzo 2021

Il riconoscimento del CERN

 A.I.  rev 10/3/2021 

Per la realizzazione dell’elettronica per l’LHC è stata utilizzata una tecnologia bipolare tollerante alle radiazioni, e in particolare è stato identificato un sotto processo e sviluppate tecniche di progettazione robuste.

I risultati della valutazione rad-hard effettuata in ST Rennes per i regolatori di tensione RH LHC4913 e LHC7913 hanno dimostrato che la variazione della regolazione della tensione di uscita è limitata a pochi mV con TID (Total Ionizing Dose) di 1Mrad.engineering work led by two R&D and product development teams,” added Papa. © CERN Geneva The ATLAS Award citation draws attention to the technical challenges that ST had to overcome and acknowledges the Company’s contribution to this major project and notes that “without the contribution from ST it would have been extremely difficult to complete the liquid argon calorimeter front-end electronics and the ATLAS Collaboration expresses its sincere appreciation for ST’s enormous effort, warm cooperation, and excellent performance.” engineering work led by two R&D and product development teams,” added Papa. © CERN Geneva The ATLAS Award citation draws attention to the technical challenges that ST had to overcome and acknowledges the Company’s contribution to this major project and notes that “without the contribution from ST it would have been extremely difficult to complete the liquid argon calorimeter front-end electronics and the ATLAS Collaboration expresses its sincere appreciation for ST’s enormous effort, warm cooperation, and excellent performance.”

La STMicroelectronics è stata insignita di un riconoscimento prestigioso  ATLAS Supplier Award per lo sviluppo e la fornitura di regolatori di tensione resistenti alle radiazioni da utilizzare nel gigantesco esperimento ATLAS del CERN. Questo premio è stato consegnato al dott. Carmelo Papa durante una cerimonia tenutasi il 10 maggio 2006 a Ginevra.
E' un riconoscimento della collaborazione di successo dell'azienda con  il gruppo Microelettronica del Dipartimento di Fisica del CERN per le eccellenti prestazioni nello sviluppo e nella produzione dei regolatori di tensione RH LHC4913 e LHC7913 co-sviluppati dal 1998 con ST e ora utilizzati anche in tutti gli esperimenti LHC e nelle schede di controllo della macchina LHC.

 

Rad-Hard per il CERN

 

Tecnologie e sviluppi Rad-Hard in ST
Sviluppi per il CERN
A.I. – 
 rev 10/3/2021

Introduzione

Il potenziamento dei dispositivi per resistere alla TID (Total Ionization Dose), è una delle sfide tecnologiche più interessanti, perché fornisce un quadro chiaro sui problemi che i progettisti devono affrontare durante lo sviluppo dei loro schemi circuitali e layout per applicazioni rad-hard.

lunedì 8 marzo 2021

Dallo spazio al CERN

Una storia per SGS: SGS-Ates va nello spazio
G. Ferla 

Molte della missioni attuali, ultima quella di Perseverance su Marte, New Horizons che si sta avventurando nella Kuiper Belt hanno componenti ST.

La storia ha un inizio molto lontano e molti staffettisti.
Ho partecipato a quasi tutte le frazioni.
Nella prima frazioni agli inizi del 1970, hanno un ruolo l'INFN che ha messo a disposizione competenze ed attrezzatura ed il prof Giampiero Ottaviani
I personaggi di rielevo sono l'ing. Fabio Borri, responsabile della qualità, Gianni Vignola suo assistente ed io come responsabile del processo per rendere i dispositivi resistenti alle radiazioni.
L'attività non era vista molto di buon occhio dalla direzione di progettazione  dei circuiti digitale MOS a cui appartenevo. Io ero molto contento dell'attività sia per il contenuto tecnico ed anche perché lavorare con Gianni Vignola era un piacere.
Era un ragazzone alto con qualche problema di peso, anche se era abbastanza sportivo. Giocavamo a tennis insieme e qualche volta andavamo anche in piscina insieme.
La ragione del suo peso stava nell'appetito.
In una missione all'INFN di Trieste a pranzo eravamo in quattro. Si ordina del pesce ed un'insalata, il cameriere porta per una grossa una grossa insalatiera.
Quando alla fine arriva il pesce chiediamo al cameriere dell'insalata.
Gianni credendo fosse una singola porzione aveva completamente ripulito l'insalatiere mentre il gruppo discuteva di radiazioni.

Credo che i componenti progettati a quel tempo stiano viaggiando con i due Voyager a nord ed a sud del sistema solare ed ancora (2021), a quasi un giorno luce dalla terra, sono funzionanti.
Tuttavia non sono certo che vi siano nostri componenti a bordo. La mia ipotesi e' basata sul fatto che i Voyagers sono stati lanciati nel 1977 e poco dopo SGS-ATES fece una grossa campagna pubblicitaria dal titolo Top Designers Know con sotto un grosso lanciatore.
Purtroppo Gianni, che potrebbe darne la certezza e' morto prematuramente.

Da nasa.gov: Solar System Portrait: Earth as Pale Blu

La seconda frazione ebbe inizio con le giornate sulla ricerca in IRI organizzate a Genova dall'ing, Barabaschi e da un pranzo con l'ing, Salvatore Castorina nel 1986

Il progetto era Astromag.
Ma questa è un'altra storia, con molti risvolto.
Parte dallo spazio e finisce sotto terra,  al CERN


giovedì 4 marzo 2021

Lettera di Anna Santi. Richiesta di contributi

 Una storia per SGS

Carissimi buongiorno,

come già annunciato telefonicamente ad alcuni di voi e sull’onda dell’entusiasmo che accompagna la grande passione condivisa per il nostro lavoro, abbiamo pensato di mettere in atto la raccolta delle nostre testimonianze sugli anni iniziali della storia della SGS, dalle sue origini dai primi anni fino alla fine della gestione dell’ing Pistorio

L’intento è di valorizzare l’incontro di persone e di conoscenze dal ventennio iniziale degli anni ’60 e ’70 che ci ha visti ‘pionieristici fondatori’ di un’azienda ai suoi esordi, in un’epoca di espansione economica e di slancio italiano nel settore dei semiconduttori.

Il proposito è di raccogliere le nostre testimonianze, con saggi, contributi, racconti, aneddoti per il racconto di una storia di ST a più voci: un racconto di progetti e relazioni, di conquiste in campo e di collaborazioni internazionali a partire proprio dalla restituzione e dall’esperienza diretta dei suoi protagonisti, molti dei quali in età avanzata

Ti invitiamo perciò a collaborare con il tuo contributo: un testo che hai già scritto o che andrai a scrivere, di libera lunghezza e libero stile, capace di rivelare in forma di racconto un aneddoto, un progetto, un periodo, un proposito, un sogno realizzato o disatteso, con il tuo personale e peculiare punto di vista.

Lungo il filo cronologico della storia di ST, stempereremo i contributi di tutti noi, di chi ha lavorato e lavora per questa azienda virtuosa, di chi si è speso per la sua evoluzione e affermazione, di chi è stato pioniere nella ricerca e di chi ha raccolto la lezione dei ‘più vecchi’ facendone tesoro per proiettarsi in nuovi progetti, di chi ha fatto dell’eredità ricevuta un’occasione di sviluppo e di ulteriore evoluzione dei processi tecnologici.

L’intento è di rivelare la storia di STMicroelectronics, dal suo incipit iniziale: una storia di eccellenza sul territorio nazionale nelle sue sedi principali di Agrate, Castelletto e Catania -  e di alleanze strategiche internazionali, di un’impresa pronta a raccogliere le sfide e le dinamiche di sviluppo.

Nota la struttura evolutiva di STMicroelectronics e per dare ordine e ragionevole forma ai contenuti, ci proponiamo di delimitare la ricerca all’Italia e alle sue relazioni internazionali, ipotizzando, ad oggi, una sommaria suddivisione dei contenuti in 2 capitoli:

1-     Origini di SGS ed evoluzioni dell’attività pionieristico fino al 1980

2-     Sviluppo ed evoluzione della società sotto la guida di Pistorio

Il progetto è sostenuto dal Rettore del Politecnico di Milano Ferruccio Resta, e si avvarrà dei contributi scientifici dei docenti del Politecnico di Milano proff. Andrea Lacaita, Sergio Cova, Maria Giovanna Sami.

L’ufficio Pubbliche Relazioni di STMicroelectronics ne è informato.

Il coordinamento editoriale è di Anna Santi, ricercatrice del Politecnico di Milano, Dipartimento di Design, affezionata ammiratrice e sostenitrice del progetto che guarda alla spinta per l’innovazione.

Ci auguriamo di ritrovare confermato l’entusiasta spirito di adesione a questo progetto di scrittura a più mani. E per questo proponiamo di raccogliere adesioni e materiale entro lunedì 19 aprile 2021.

I contributi sono liberi, per stile (saggio, articolo, studio, elaborato, report, progetto) per modalità (una cronistoria, un racconto, un’intervista, un aneddoto, un avvenimento, un ricordo etc.) e per lunghezza (2000-6000 battute).
Il testo in word, carattere Times New Roman, fonte 12
Rimaniamo a disposizione per ogni richiesta, chiarimento, proposito o proposta di ulteriore sviluppo.

Un saluto cordiale,
Bruno Murari e Aldo Romano
con Anna Santi, ricercatrice Politecnico di Milano

4 marzo 2021


lunedì 1 marzo 2021

Scienza dei materiali e microelettronica

G. Ferla 40 anni con il silicio 

In 50 trasparenti sono mostrate le tappe più importanti della storia personale, ma soprattutto il contributo di tutto il gruppo di lavoro, per lo sviluppo della microelettronica.

Il primo transistore, 1947
novembre 2003, emitter da 90 nm

Si va dai primi Power Mos, ante litteram, del novembre del 1965 e del 6/6/1966  al primo milione di dollari di fatturato del 1986, agli oltre 300 milioni del 2005.
L'introduzione della superjiunction quasi di colpo ha migliorato di un fattore 10 le loro prestazioni.

Trovano posto tutte le principali innovazioni del periodo, dal primo transistore planare europeo, all'invenzione del planox, ai VIPOWER, dal brevetto che ha dato il via allo sviluppo delle accensioni elettroniche (12% di market sharenel 1990), ai rad-hard i cui componenti stanno viaggiando con i due Voyager oltre il sistema solare, mentre altri compnenti sono con Perseverance su Marte.

Trovano spazio l'invenzione delle memorie non volatili ed il progetto del ST 20.
In qualche caso si hanno dei bei trasparenti in qualche caso un po' meno.

Si ha anche una brevissima storia di ST e della varie società che si sono via via fuse per dar luogo alla ordiera ST.


La presentazione fa parte di un insieme di presentazioni organizzate dal Prof E, Rimini ed organizzate da Mario Saggio in un volume di quasi 500 trasparenti.



Lo sviluppo delle società industriali. STMicroelectronics

 Lo sviluppo delle societa' industriali

Il file ha 150 trasparenti, preparati per un lungo seminario all'università di Catania nel 2014, presso il dipartimento di economia, Prof GB Dagnino.

Come contributi originali comprende il ciclo economico delle società dalla fase di crescita, alla fase di maturità. E' presentato il confronto della redditività delle società quotate alla borsa di Milano e quelle quotate nelle borse di New York. Il confronto è fatto in termini di Rona (Return on net asset).
E' evidente la non competitività del sistema italiano.

E' presentata anche la nascita dell'industria dei semiconduttori.
Dall'invenzione del transistore nel 1947, alla Shockley Semiconductor, alla Fairchild Semiconductor fondata nel 1957, che poi di fatto ha creato la Silicon Valley in California.
La STMicroelectronics è stata fondata da Adriano Olivetti e Virgilio Floriani nell'ottobre del 1957 con il nome di SGS è quindi fra le prime ditte del settore. 
La storia è illustrata con documenti originari presi dei vari rapporti annuali, a quei tempi manoscritti, come la nomina di Bob Noyce a consigliere, quando il 3/11/1960 la Fairchild inizio a far parte della società come terzo azionista.

Vi è poi una parte che riguarda gli anni di gestione dell'ingegner Pasquale Pistorio sotto la cui guida rapidamente la ST conseguì un ruolo di leadership fra le società del settore.
Si vede come una leadership carismatica e con visione riesce a creare valore non solo per la società ma per tutti coloro che in qualche misura partecipano alla società, fornitori, clienti e tutti gli enti che interagiscono con essa.
La leadership crea valore non solo per gli shareholders ma anche per gli stakeholders.





sabato 30 gennaio 2021

Il vaccino e l'Europa

La diatriba dei vaccini sta danneggiando l'immagine dell'Europa, almeno in Inghilterra. Soprattutto per il cattivo servizio di informazione fatto dai giornali. Sembra che Boris Johnson sia in grado di fare tutto, mentre l'Europa fa solo casini. Il confronto è veramente sleale. Giornali e televisione parlano soltanto degli aspetti esterni dalla disputa e delle persone vaccinate. Delle situazioni alla base del problema non se ne parla. Rese, capacità' attuali di produzione, controlli, impegni presi non se ne fa cenno. Risulta anche difficile trovare l'informazioni. L'Europa cerca di rispettare le procedure, che in effetti sono molto importanti, sia per l'approvazione del vaccino che per la qualifica dei stabilimenti di produzione.

A dicembre Pfeiffer su 70 milioni di dosi prodotte ne ha dovuto scartare 37 milioni. In questo modo e' andata in delinquency, cioè in ritardo sulle consegne.

In ST grandi risorse sono dedicate al processo di qualifica ed alla garanzia della qualità. C'è totale trasparenza delle procedure seguite per rendere i processi ripetibili. Il clienti hanno accesso allo stabilimento ed alle procedure. C'è completa fiducia reciproca nel rispetto delle regole e della segretezza.

 Questo fa risparmiare tempo e risorse contribuendo alla creazione di valore per ST e per i clienti. Quelli più esigenti richiedono la qualifica in due stabilimenti. Gli incidenti tuttavia accadono. Sarebbe istruttivo ed educativo per tutti se si potesse rivedere in azione l'ing. Castorina nei casi del genere.

E' molto difficile nel buio delle informazioni dare dei giudizi. Di due cose sono certo: fra gli uomini ed i chip, questi ultimi sono trattati con molta più attenzione. La seconda cosa è sicuramente si può' fare di meglio. Ma io sono sempre invidioso del lavoro degli altri...

sabato 23 gennaio 2021

Covid, distanziamento delle dosi del vaccino

 

Distanziamento delle dosi del vaccino

Una accesa polemica è in corso, innescata dal protocollo inglese di vaccinazione.
Pochi i sostenitori.
La polemica è stata innescata, o forse solo intensificata, da questo studio israeliano
Clalit study: decreased infection in the corona due to the vaccine. 13 January

Il titolo sembra innocente, ma il contenuto non lo e’.
Ecco una sintesi pubblicata ieri su BMJ da Elisabeth Mahase
Covid-19: Assess the effects of extending Pfizer vaccine dosing interval, expert urge

A preliminary report from the Clalit Research Institute compared the infection data of 200 000 people aged 60 and over who were not vaccinated with the infection data of 200 000 people of the same age group who received one vaccine dose and were monitored for at least 11 days from the date of vaccination. On day 14 there was a “significant decrease of about 33% in the rate of positive tests for the coronavirus” among those who had been vaccinated.

The report has raised concerns, as published results have suggested that the efficacy of the Pfizer vaccine was 52.4% between the first and second dose (spaced 21 days apart), and data assessed by Public Health England indicated it could be as much as 89% protective from day 15 to 21.

La differenza può sembrare piccola ma è molto significativa, inoltre i numeri degli israeliani sono ben più grandi di quelli del trial della Pfizer, solo 17879 partecipanti di eta’ superiore a 56 anni (meta’ ricevono solo il placebo). https://www.pfizer.com/science/coronavirus/vaccine
 Gli israeliani hanno seguito invece ben 400 mila persone di eta’ superiore ai 65 anni.
Una bella differenza.

Delle conoscenze di base si possono e dovrebbero essere acquisiti seguendo bene pochi casi.
Nel 1600 con la nascita della scienza, gli aristotelici venivano confrontati per l’errore del Maestro di aver scritto che i ragni hanno 4 zampe.
Per stabilire se un ragno ha quattro od otto zampe non serve fare statistica.
 Basta contare le zampe di un ragno. L’importante è non sbagliare.
Anche se può sembrare strano ma forse Aristotele aveva ragione: i ragni usano solo quattro zampe per camminare, le altre quattro servono ad altri scopi. Quindi quante zampe ha un ragno?
 

In prima approssimazione l’efficacia di un vaccino dovrebbe seguire una legge del primo ordine, come quella indicata in figura.


Credo che invece di fare delle congetture si farebbe prima a fare delle misure.
Può darsi che qualcuno l’abbia fatto.
Al momento sono stati scritti ben 50mila articoli sul Covid, quindi è difficile dirlo.

Un contributo notevole e’ venuto dal Covid task force della Royal Statical Society, che ha chiesto chiarimenti al ministro della salute Matt Hancock.
Vedi anche  Covid-19: Assess the effects of extending Pfizer vaccine dosing interval, expert urges

 

Questa sera la BBC ha annunciato che rivedranno la procedura della vaccinazione.

 

 

 

 

 

 

giovedì 21 gennaio 2021

 Covid 21 gennaio 2021.

Mortalità per Covid.
Ieri in Inghilterra si sono avuti 1820 decessi per Covid.
La BBC ha fatto di tutto per far capire la gravità della situazione.
Ha mostrato le celle frigorifere di un ospedale piene di cadaveri, infermiere in lacrime per lo sconforto.

Per avere un riferimento numerico occorre tenere presente che i decessi giornalieri per tutte le altre cause sono mediamente 1745, quindi nella giornata di ieri ogni 10 decessi 5 sono stati per Covid.
Al momento attuale siamo all'undicesimo mese dall'inizio dell'epidemia, possiamo quindi ragionevolmente confrontare i dati dei decessi  per Covid con quelli della mortalità per tutte le altre cause e confrontare come sono andate le varie nazioni.
Si tratta sempre di un confronto sommario in quanto la mortalità dipende molto dalla distribuzione
della popolazione per età.
In Italia la mortalità senza Covid è di 10.9 decessi per mille abitanti e l'età' media della popolazione è 45.6 anni, in Inghilterra si hanno 9.5 decessi con una età media di 40.3 anni, in Perù 5.9 decessi con un'età media di soli 29.6 anni.
Per il Covid la mortalità aumenta di un fattore due ogni 5 anni di maggiore età.



Il grafico mostra un confronto fra alcune nazioni.
La dimensione della bolla è proporzionale alla mortalità per mille abitanti.
Lungo una linea verticale si possono confrontare le nazioni con popolazione circa uguale.
Fra 8 e 12 milioni di abitanti abbiamo Hong Kong, il Belgio, la Repubblica Ceca.
Il numero dei decessi cambia di quasi di un fattore1000. Risulta veramente difficile capire differenze cosi grandi. Ancora meglio la Cina, Singapore, Nuova Zelanda.
Gli  paesi europei sono allineati con una mortalità da 1 a 1.4 decessi per mille.
Fanno eccezione, non presenti nel grafico, la Germania. 0.6 decessi per mille e la Danimarca con solo 0.3 decessi per mille.
Chiaramente i valori nazionali sono le medie fra varie regioni.
Gli Stati Uniti sono allineati con l'l'Europa a 1.3 decessi per mille abitanti, ma si hanno 2.3 decessi nel New Jersey 9 milioni di abitanti, 2.2 decessi a New York con 19.5 milioni di abitanti.
In totale si hanno 18 Stati con mortalità più alta che gli stati europei.
La California con 40 milioni di abitanti ha 0.9 decessi per milioni di abitanti.
Notevole la ridotta mortalità in India