mercoledì 14 aprile 2021

I famosi e perfetti "transistors RCA" si irradieranno da Catania nel Mondo

 


Da La Sicilia del 3 agosto 1961

Gli stabilimenti della ATES

I famosi e perfetti «transistors RCA»

si irradieranno da Catania nel Mondo

Attrezzature speciali e persona/e particolarmente addestrato nei grandiosi impianti che entreranno in funzione nei prossimi mesi alla zona industriale

 

La radio e la televisione rappresentano l'aspetto più noto al pubblico di una scienza e di una tecnica della quale esse rappresentano in realtà solo un settore, la tecnica elettronica. questa tecnica ha raggiunto oggi sviluppi del tutto impensati, tutto ciò che oggi è controllato e costruito dall'uomo ha in sé il contributo dell'elettronica.
Senza quest'ultima, le più recenti conquiste umane, quali quella dello spazio, quella di particolari forme di ragionamento sintetico ottenuto per mezzo del calcolo elettronico e tante altre ancora, non sarebbero neppure pensabili.
L'industria elettronica e ‘assurta quindi, al ruolo di industria complementare a tutte le altre, tanto che il suo sviluppo deve accompagnarsi, e anzi deve precedere, quello di ogni altro settore industriale. 

Il governo italiano particolarmente sensibile ai problemi del rimodernamento della struttura Industriale del Paese, e in particolare al rafforzamento di quella del Sud d'Italia, non poteva sottovalutare il problema di un’industria elettronica forte e progredita, capace di affiancarsi alle altre iniziative industriali in atto nel Mezzogiorno

Tramite l’IRI e la Finmeccanica il governo italiano fondava a questo scopo nel '59 l’ATES (Aziende Tecniche Elettroniche del Sud S p A ) e la rendeva operante nell'ambito della Cassa del Mezzogiorno.
Scopo della ATES era. quindi, quello di creare modernissimi complessi produttivi nel Sud d'Italia contribuendo cosi allo sviluppo economico di questa zona del Paese.

Un'iniziativa di sì vasto respiro non poteva tuttavia avvenire senza il contributo tecnico, scientifico e organizzativo di un'industria avente una vastissima esperienza in materia.
In base a un accordo fra l’IRI e l'RCA-Radio Corporation of America (uno dei più grandi complessi industriali del mondo nel settore dell'elettronica) la ATES veniva resa operante con la direzione tecnica e organizzativa della RCA International Ltd, una Società posseduta dall'RCA col compito preciso 
di sviluppare iniziative industriali in campo internazionale.

L'ardita ed elegante struttura dello stabilimento semlconduttori ATES di Catania, secondo un modello plastico del progetto.
Fra alcuni mesi la zona Industriale di Catania si arricchirà di questo copolavoro d'ingegneria e di tecnica.

Tutto il vasto potenziale scientifico e di ricerca della RCA passava così a disposizione della ATES. che poteva dar vita alle varie fasi del suo sviluppo.
La ATES acquistava su queste basi la proprietà a L’Aquila di uno stabilimento per la fabbricazione dei tubi elettronici riceventi e trasmittenti e decideva di costruire a Catania un efficientissimo stabilimento per la produzione del semiconduttori, cioè di quei moderni componenti elettronici meglio noti col nome di «transistore».

La città di Catania veniva scelta dalla ATES e dalla RCA tn base a numerose considerazioni di carattere tecnico e organizzativo, quali la disponibilità di mano
d’ opera facilmente qualificabile con le moderne tecniche di addestramento, le condizioni di alto sviluppo sociale, sufficienti rifornimenti 
di acqua di ottime proprietà chimico-fisiche, la bassa umidità, l'esistenza di un aeroporto e la possibilità di reperire sul posto tecnici provenienti dall'organizzazione scolastica della città. La località scelta è la Zona Industriale di Catania e lo stabilmente sorge su un'area coperta di circa 9600 metri quadrati. Il fabbricato, pressoché ultimato nella sua parte muraria, è un moderno stabile unico, ad un piano, costituito da quattro blocchi comprendenti il salone di produzione, l'amministrazione, il bar, mensa e locali di ristoro per il personale e gli spogliatoi.

La delicatezza delle operazioni di produzione dei semiconduttori richiede condizioni di ambiente assolutamente eccezionali, si pensi che i locali di produzione sono completamente ad aria condizionata ed illuminati con luce artificiale scientificamente studiata. La temperatura all’interno è tenuta a 23.3 gradi centigradi con oscillazioni massime di più o meno un grado circa!
Le operazioni avvengono ad opera di personale in gran parte femminile, seduto in posizioni di lavoro specialmente studiate. La polvere e le scorie sono eliminate mediante sistemi di pulitura dell'aria. I pavimenti e i colori delle pareti  sono assolutamente speciali.
La comodità dei dipendenti e la loro assistenza sono oggetto di speciali cure.
Nello stabilimento prendono posto macchinari di altissima specializzazione che sono giunti con cronometrica puntualità dagli Stati Uniti proprio in questi giorni per mezzo della nave «Export Alde», la quale ha scaricato nel porto di Catania oltre 300 tonnellate di materiale.

Lo stabilimento ATES di Catania, che è da ritenersi il più moderno stabilimento del genere in Europa, e stato progettato dalla RCA sulla scorta delle imponenti esperienze fatte in questo settore negli Stati Uniti  La magnifica unità industriale è in particolare opera dell'appassionato lavoro dell'ing. J. M Spooner, un tecnico di eccezionale esperienza nel settore produttivo e organizzativo nel campo dell'elettronica.
L'ing Spooner, appartenente alla RCA International Ltd., ha seguito la progettazione degli impianti e la loro realizzazione fin dagli inizi e si è stabilito a Catania assumendo la direzione dello stabilimento.

Questa realizzazione è avvenuta, inoltre, sotto la direzione dell'ing J R. Bejarano, presidente dell'RCA International Ltd. e dell’ing. Pietro Vaccari amministratore delegato della ATES, che ha profuso in questa opera la sua dinamica esperienza di organizzatore e di amministratore.
Le operazioni di produzione avranno inizio entro i prossimi mesi. Saranno prodotti transistori per applicazioni nei radioricevitori, nei televisori e in qualunque impiego industriale, quali calcolatori elettronici, i controlli elettronici industriali etc.

Il gruppo direttivo dello stabilimento ATES di Catania e i dirigenti della direzione centrale della società di Roma ci hanno  espresso la loro soddisfazione per avere scelto la nostra città quale sede della loro nuova attività Essi, infatti .hanno dichiarato di avere trovato qui, oltre alla calorosa cordialità della gente di Catania, l'incondizionato e fattivo appoggio della pubblica amministrazione, degli enti locali e dei vari circoli produttivi della citta

Da Catania, dunque, si irradieranno presto in Italia e nel mondo, i messaggeri della nuova civiltà industriale del Sud d'Italia: i famosi • perfetti transistori RCA.


Foto d'epoca: in piedi da sinistra ing Paletto,Bella,xxx,Salvaggio,
Camagni; seduti ing Repetto, xxx,Cardi


 

Nessun commento:

Posta un commento