sabato 25 settembre 2021

Effetti della respirazione sul ciclo cardiaco



 La frequenza cardiaca a riposo ha delle fluttuazioni che sono  sincrone con la respirazione.
Nel grafico sopra sono visibili 10 cicli respiratori della durata media di 6.5 secondi con delle modeste variazione fra un ciclo e l'altro.
Alla frequenza cardiaca piu' alta la maggior parte dei cicli ha due battiti mentre alla frequenza minore si ha un solo battito.
La respirazione influenza il battito cardiaco in due modi.
Durante l'espirazione e nella pausa che la segue il volume toracico e' ridotto di circa mezzo litro, l'asse elettrico del cuore e' piu' vicino agli elettrodi l'onda T, contrazione ventricolare, aumenta di valore, lo stesso l'onda R anche se in misura maggiore.
La circolazione polmonare, vasi sanguigni e capillari, e' soggetta ad una pressione che varia con la fase respiratoria.
Nel ciclo respiratorio si distinguono 4 fasi: la inspirazione, la breve trattenuta del respiro, la espirazione e la pausa di riposo. Nella fase di inspirazione i muscoli coinvolti nella respirazione compiono un lavoro per contrastare la tensione che tende a far collassare i polmoni 

mercoledì 22 settembre 2021

Il cuore come un metronomo

 Per rivedere l'attivita' svolta per mettere a punto la tecnica PPG per la misura ottica della pressione sanguigna ho ripreso sette ECG fatti nel giugno del 2015 agli amici sportivi di ST.
Il sistema usato, messo a disposizione da Saverio Grutta era a batteria, per varie ragioni avrei voluto fare di meglio. Comunque a distanza di 6 anni e' fra i migliori set di dati a disposizione.

I risultati sono sempre sorprendenti per la incredibile ripetitivita' del ciclo cardiaco

mercoledì 8 settembre 2021

Workshop: Microelettronica per la salute

 Il workshop si terra' a Roma, Universita' la Sapienza, 11 ottobre 2021.
Sara' sia in presenza che virtuale. L'iscrizione e' gratuita.
Microelettronica per la salute
Vi sara' un'ampia partecipazione di ST.
Presentero' l'attivita' svolta con l'aiuto di Giorgio Fallica e colgo l'occasione per mettere in ordine i risultati ottenuti sotto il titolo PPG (PhotoPletysmoGraphy) del mio blog.




venerdì 3 settembre 2021

Mortalità per Covid in Italia ed Inghilterra

Il grafico mostra i dati grezzi. 
Si sono divisi i decessi registrati per il numero di casi registrati 15 giorni prima.
Quindi l'unica ipotesi è  che la durata della malattia con esito fatale sia di 15 giorni.
Anche se riconsiderano 20 giorni l'andamento dei grafici ha solo minori cambiamenti.
Malgrado questa semplificazione si possono correlare facilmente gli andamenti con le varie misure prese e la loro efficacia.