mercoledì 22 settembre 2021

Il cuore come un metronomo

 Per rivedere l'attivita' svolta per mettere a punto la tecnica PPG per la misura ottica della pressione sanguigna ho ripreso sette ECG fatti nel giugno del 2015 agli amici sportivi di ST.
Il sistema usato, messo a disposizione da Saverio Grutta era a batteria, per varie ragioni avrei voluto fare di meglio. Comunque a distanza di 6 anni e' fra i migliori set di dati a disposizione.

I risultati sono sempre sorprendenti per la incredibile ripetitivita' del ciclo cardiaco

Nel grafico si osservano l'onda P, contrazione atriale, l'onda R, fine della contrazione atriale ed inizio della contrazione ventricolare e l'onda T, contrazione ventricolare.
La diastole e' rappresentata dalla lunga regione piatta.
Una analisi piu' accurata del segnale porta a stabilire che nel caso mostrato, soggetto sportivo di 57 anni molto calmo e rilassato, dote questa veramente notevole, la durata della contrazione atriale di 154 msec ha una varianza di soli 0.9 msec.
Ma cosa ancora piu' incredibile la deriva nei 5 min della prova, e' stata di solo una parte per milione.
Meglio di un orologio al quarzo!
Appena possibile, la ripetizione della prova consentira' di vedere gli effetti di sei anni di invecchiamento

Nessun commento:

Posta un commento