mercoledì 10 marzo 2021

Dallo spazio al Cern

 

Tecnologie Rad-Hard in ST 
 A.I.  rev 10/3/2021 

Per la realizzazione dell’elettronica per l’LHC è stata utilizzata una tecnologia bipolare tollerante alle radiazioni, e in particolare è stato identificato un sotto processo e sviluppate tecniche di progettazione robuste.

I risultati della valutazione rad-hard effettuata in ST Rennes per i regolatori di tensione RH LHC4913 e LHC7913 hanno dimostrato che la variazione della regolazione della tensione di uscita è limitata a pochi mV con TID (Total Ionizing Dose) di 1Mrad.engineering work led by two R&D and product development teams,” added Papa. © CERN Geneva The ATLAS Award citation draws attention to the technical challenges that ST had to overcome and acknowledges the Company’s contribution to this major project and notes that “without the contribution from ST it would have been extremely difficult to complete the liquid argon calorimeter front-end electronics and the ATLAS Collaboration expresses its sincere appreciation for ST’s enormous effort, warm cooperation, and excellent performance.” engineering work led by two R&D and product development teams,” added Papa. © CERN Geneva The ATLAS Award citation draws attention to the technical challenges that ST had to overcome and acknowledges the Company’s contribution to this major project and notes that “without the contribution from ST it would have been extremely difficult to complete the liquid argon calorimeter front-end electronics and the ATLAS Collaboration expresses its sincere appreciation for ST’s enormous effort, warm cooperation, and excellent performance.”

La STMicroelectronics è stata insignita di un riconoscimento prestigioso  ATLAS Supplier Award per lo sviluppo e la fornitura di regolatori di tensione resistenti alle radiazioni da utilizzare nel gigantesco esperimento ATLAS del CERN. Questo premio è stato consegnato al dott. Carmelo Papa durante una cerimonia tenutasi il 10 maggio 2006 a Ginevra.
E' un riconoscimento della collaborazione di successo dell'azienda con  il gruppo Microelettronica del Dipartimento di Fisica del CERN per le eccellenti prestazioni nello sviluppo e nella produzione dei regolatori di tensione RH LHC4913 e LHC7913 co-sviluppati dal 1998 con ST e ora utilizzati anche in tutti gli esperimenti LHC e nelle schede di controllo della macchina LHC.

 

Possiamo citare due applicazioni principali.
Per il rivelatore ATLAS, i regolatori di tensione positivo e negativo sono usati per fornire potenza all’elettronica del calorimetro ad argon liquido, ai pixel del rivelatore e altri sottosistemi.
Questi regolatori sono stati utilizzati dal CERN negli esperimenti che hanno portato a rivelare il bosone di Higgs.
Il bosone di Higgs è la particella descritta per la prima volta dal fisico inglese Higgs nel 1960, per spiegare alcuni aspetti importanti della materia, come il fatto che alcune particelle subatomiche sono prive di massa, mentre altre hanno massa.

La stessa tecnologia è stata utilizzata  per l'industria aerospaziale da diversi anni.
Ad esempio, il regolatore RHFL4913 viene utilizzato nella Missione New Horizons.
Questa missione ha lo scopo di studiare da vicino il pianeta Plutone, ai margini quindi del nostro sistema solare. L'esplorazione di questo "corpo di ghiaccio"
darà indicazioni utili per capire l'evoluzione iniziale del nostro pianeta.

ll lancio di questa missione è stato il 20 gennaio 2006.  

Fonti:
[1]
Press release July 16, 2012: STMicroelectronics Applauds CERN Success in Search for Elusive Higgs Particle.

Nessun commento:

Posta un commento